avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

avvocati esperti in diritto di famiglia

051 6447838  6447838 CHIAMA SUBITO E TROVIAMO LA SOLUZIONE

bologna

separazione consensuale Bologna,

separazione giudiziale Bologna

avvocato-erede-legittimo-8

Diritto di famiglia

 

AVVOCATO DIRITTO DI FAMIGLIA BOLOGNA

Mi occupo anche di diritto di famiglia perché è un settore del diritto civile che richiede non solo una grande competenza in materia, ma anche una profonda disponibilità nell’ascoltare i clienti e la capacità di affrontare i problemi senza mai confondere il proprio ruolo di legale con le proprie convinzioni personali.

AVVOCATO DIRITTO DI FAMIGLIA BOLOGNA

Assegnazione e Divisione casa familiare Nullità\ annullamento matrimonio Unioni civili Scioglimento dell’unione civile Famiglia di fatto e convivenze, contratti di convivenza Risoluzione dei contratti di convivenza I regimi patrimoniale della famiglia e dell’unione civile Impresa familiare Questioni patrimoniali relative alla comunione legale dei beni e ai beni acquistati in comune Ordini di protezione

 

Difendere al meglio un proprio patrocinato non significa avvalorare posizioni infondate, ma guidare il cliente verso la scelta migliore per sé e soprattutto per i propri figli. Ho scoperto la mia passione per il Diritto di famiglia sin dai miei studi universitari e mi sono concentrata da subito nella mia formazione professionale in questa materia. Tratto quotidianamente questioni che si riferiscono a molte branche del Diritto di famiglia, sia per le coppie regolarmente sposate che per le coppie di fatto, senza dimenticare la tutela dei minori e dei soggetti fragili. determinazione ed esperienza maturata in 25 anni di attività nei diversi Tribunali di tutta Italia, rende la difesa del buon diritto efficace e duratura. Come avvocato per le separazioni assisto i clienti con la massima discrezionalità trattandosi di questioni molto intime e private. In vent’anni di attività in materia ho patrocinato svariate cause giudiziali con problematiche inerenti l’addebito, il mantenimento, l’affidamento dei figli promuovendo gli interessi dei clienti, ma tutelando in primis la posizione ed il benessere dei minori. Ho trattato cause di separazione e divorzio di ogni tipo .Ho affrontato questioni attininenti l’ affidamento dei figli ed il mantenimento , questioni economiche patrimoniali legate allo scioglimento del matrimonio e questioni attinenti l’ assegno divorzile con particolare approfondimento in seguito alle recenti sentenze della Corte di Cassazione .

aadiv1
avvocati per separazione Bologna ,avvocato per divorzio bologna,

AVVOCATO DIRITTO DI FAMIGLIA BOLOGNA

Mi occupo anche di procedimenti di fronte Tribunale dei Minorenni attinenti la responsabilità genitoriale .

Molti clienti si sono rivolti al mio studio anche per consensualizzare accordi di separazione e sono rimasti soddisfatti sia per la assistenza sia per la trasparenza nei rapporti.

Ho seguito separazioni e divorzi di ogni tipo, a partire dalle coppie con figli con intolleranza di convivenza, fino a casi più complessi di tradimento e di violenza familiare. Risoluzione di punti critici quali ad esempio l’affidamento e le questioni patrimoniali. Fornisco sia assistenza per il separazione consensuali che giudiziali sia divorzio congiunto che giudiziale, qualora non si riuscisse ad ottenere un accordo condiviso.

La mia propensione per il diritto di famiglia si esprime attraverso una numerosa casistica di separazioni, divorzi ed unioni che ho trattatto in questi anni. Ogni volta che un rapporto coniugale o di convivenza termina, consiglio sempre ai clienti di tutelare gli interessi dei figli, se ci sono, prospettando quelle soluzioni che ritengo più adatte al caso e possibilmente non conflittuali, proprio nell’interesse primario dei figli stessi.

Divorzio

In qualità di avvocato divorzista chiedo sempre al cliente di verificare quali accordi o quali provvedimenti sono stati presi in sede di separazione per comprendere quali miglioramenti si possono raggiungere nel divorzio. I clienti vengono assistiti durante tutta la fase del divorzio, sia giudiziale che consensuale, sia personalmente, sia telefonicamente e anche in via telematica con invio di ogni provvedimento e/o atto che viene redatto in studio o pronunciato dal Giudice. Fornisco assistenza nei procedimenti di divorzio congiunto e, qualora non sia possibile trovare un accordo tra i coniugi, anche nei divorzi giudiziali, prestando l’attenzione alla persona che la particolarità della materia richiede, con la finalità, da una parte, di far valere adeguatamente i diritti di ognuno e dall’altra di giungere, nel modo più celere e meno traumatico possibile, soprattutto in presenza di figli, ad una definizione soddisfacente. Separazione e divorzi rappresentano le questioni di cui mi occupo in prevalenza nell’ambito della mia attività professionale. Ritengo di avere, oltre ad una preparazione professionale specifica, una capacità empatica spiccata che ritengo fondamentale nel sapere gestire le questioni familiari e nel trattare tutti gli aspetti emotivi che il diritto di famiglia fa emergere nei momenti della crisi familiare. Nell’ambito della materia di divorzio ho prestato spesso assistenza, oltre che nella regolamentazione dei rapporti genitori-figli, anche nella soluzione di problematiche di natura strettamente patrimoniale in virtù dell’esperienza derivante dalla formazione notarile conseguita all’inizio della professione.

L’esperienza in questo campo mi consente di indicare le strade migliori da seguire, in particolare convogliando ad una auspicabile definizione consensuale almeno ove i rapporti consentano un minimo di dialogo.

Separazione

Come avvocato per le separazioni assisto i clienti con la massima discrezionalità trattandosi di questioni molto intime e private. In vent’anni di attività in materia ho patrocinato svariate cause giudiziali con problematiche inerenti l’addebito, il mantenimento, l’affidamento dei figli promuovendo gli interessi dei clienti, ma tutelando in primis la posizione ed il benessere dei minori. Molti clienti si sono rivolti al mio studio anche per consensualizzare accordi di separazione e sono rimasti soddisfatti sia per la assistenza sia per la trasparenza nei rapporti. Ho prestato assistenza nell’ambito di separazioni di ogni genere: nei primi anni di professione ho maturato esperienza nel recupero dei punti di forza dei coniugi al fine di raggiungere separazioni consensuali, proponendo loro, in alcuni casi, soluzioni di affidamento alternato della prole quando non era ancora stato oggetto di valutazione della giurisprudenza (il primo caso nel 1996). Nei limiti delle condizioni reali ho sempre promosso l’intento di raggiungere soluzioni consensuali

Ho trattato cause di separazione e divorzio di ogni tipo .Ho affrontato questioni attininenti l’ affidamento dei figli ed il mantenimento , questioni economiche patrimoniali legate allo scioglimento del matrimonio e questioni attinenti l’ assegno divorzile con particolare approfondimento in seguito alle recenti sentenze della Corte di Cassazione . Mi occupo anche di procedimenti di fronte Tribunale dei Minorenni attinenti la responsabilità genitoriale .

Successioni Avvocato successioni bologna Sergio Armaroli

una specifica competenza e professionalità nel settore delle successioni e eredità, ed in particolare nella fase della dichiarazione di successione, l’interpretazione ed impugnazione del testamento, divisioni ereditarie, accettazione e rinunce all’eredità, l’accettazione con beneficio d’inventario, l’individuazione di quote ereditarie, i legati, tutela di situazioni di lesione di legittima, la tutela dell’erede minore di età, le pratiche di divisione ereditaria, atti di donazione

Avvocato successioni bologna Sergio Armaroli Contenziosi di ogni genere legati alle successioni mortis causa. Il diritto successorio costituisce una parte importantissima del diritto privato, dato che disciplina la successione della proprietà dei beni dopo il decesso di un soggetto. Purtroppo non di rado si verificano insanabili contrasti tra gli eredi, che a loro volta generano lunghi contenziosi giudiziari. La soluzione ottimale è la risoluzione stragiudiziale tra gli eredi che riesce ad abbreviare certamente i tempi per la definizione della successione e l’iter per l’assegnazione dei singoli cespiti ereditari. sercita nel ramo del diritto successorio con altissima percentuale di accordi per divisioni ereditarie. Avvocato successioni bologna Sergio Armaroli Assiste in materia testamentaria per la redazione del testamento, mettendo in condizione il testatore di operare la scelta migliore per quanto concerne la forma ed il contenuto, per la fase di apertura della successione e la chiamata all’eredità e per disposizioni patrimoniali, tutelando i diritti del cliente che venga leso per vizi formali, o violazioni dei diritti di legittima, anche attraverso azioni di riduzione di donazioni, azione ed impugnazione del testamento. Patrocino da molti anni in cause ereditarie. L’attività si svolge prevalentemente nel far riconoscere delle quote di legittima, lesa da disposizioni testamentarie. Parallela a tale attività vi sono le richieste di divisione ereditaria. Non da ultimo nella materia di eredità e successioni ho svolto con successo . Le maggiori questioni trattate in ambito successorio attengono principalmente alla divisione ereditaria ottenuta in sede giudiziale, pareri legali volti a prospettare le conseguenze della rinuncia/accettazione/accettazione con beneficio di inventario.

separazione consensuale con figli minorenni, separazione consensuale mantenimento, convivenza dopo separazione consensuale

avvocati-esperti-in-diritto-di-famiglia-bologna

La procedura consensuale può prendere il via con il deposito di un ricorso presso la Cancelleria del Tribunale dove uno dei due coniugi ha la residenza o il domicilio. Il ricorso deve essere espressamente indirizzato al Presidente del Tribunale e deve contenere in modo dettagliato i termini dell’accordo raggiunto.

separazione consensuale convivenza stessa casa

BOLOGNA DEVI SEPARARTI? TI CAPISCO E RISOLVO PER TE

 

Credimi ti capisco la separazione è sempre un gran brutto momento:

Brutto a livello emotivo, brutto per il senso di solitudine,

 

La separazione crea angoscie per i problemi economici che ne conseguono…

La separazione crea problemi pe ril problema dell’affido figli

 

La separazione crea ansia per la casa coniugale, chi deve dei due andare via?

 

La separazione crea ansia per gli animali domestici a chi andranno come vivranno?

La separazione crea ansia per i mobili quadri conti correnti in comune!!!

Alcuni coniugi si impegnano in battaglie legali lunghe e costose per poter passare più tempo con i figli e poter così dare un minor contributo per il mantenimento. Se si sceglie di percorrere questa strada, però, bisogna aver davvero intenzione di passare il tempo guadagnato con i propri bambini, pena la perdita di credibilità e la possibilità di finire nuovamente in tribunale.

La Corte di Cassazione, con la rivoluzionaria sentenza n. 3323 del 2000 con cui la I Sez. Civile della Suprema Corte ha stabilito che i coniugi “separati in casa” possano ottenere la sentenza di scioglimento degli effetti civili del matrimonio (divorzio), pur avendo continuato a vivere sotto lo stesso tetto, durante la separazione legale, in quanto ciò che è rilevante è che non ci sia stata la riconciliazione intesa come “comunione spirituale”, ossia la volontà di “riservare al coniuge la posizione di esclusivo compagno di vita”. Si trattava di una “separazione in casa”, in quanto i coniugi, pur continuando a vivere nella stessa casa, provvedevano autonomamente alle rispettive necessità, dividendo la casa coniugale in due ambienti distinti, consumando i pasti separatamente, dormendo in camere separate, disinteressandosi della vita dell’altro coniuge.

Sebbene il giudice possa omologare una separazione che preveda la coesistenza dei due coniugi sotto lo stesso tetto coniugale, laddove per te non dovesse rappresentare un problema, ti consiglieri ugualmente di spostare la tua residenza altrove, laddove il giudice non fosse d’accordo con la vostra proposta, ossia la “separazione in casa” dei coniugi nell’interesse dei figli minorenni.

AVVOCATO-RECUPERO-CREDITI-BOLOGNA-AZIENDE-

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

  • decadenza separazione consensuale

  • convivenza dopo separazione legale

  • nuova convivenza prima della separazione

  • come si annulla una separazione consensuale

  • convivenza durante il periodo di separazione

  • frequentare un altro durante la separazione

  • Si può avere una nuova relazione durante una separazione giudiziale?

  • Con la Legge 898 del 6 maggio 2015, nota anche come Legge sul Divorzio Breve, oggi i tempi sono ridotti a sei mesi o un anno tra la separazione e il divorzio e nel caso di separazione con negoziazione assistita non superano le tre settimane. Ma durante questo periodo i diritti e i doveri derivanti dal matrimonio sono validi oppure no? L’articolo 143 del Codice Civile parla di ”obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia”.

  1. convivenza dopo divorzio

  2. revoca di separazione consensuale

  3. separazione di fatto è nuova convivenza

  4. separazione convivenza nuovo compagno

  5. coppia di fatto con un separato

  1. assegno mantenimento figli minimo

  • per la determinazione assegno mantenimento figli il genitore su cui grava l’obbligo di corresponsione, che corrisponde generalmente al genitore non collocatario del figlio, deve sostenere le spese ordinarie e il 50% di quelle straordinarie.

  • A titolo esemplificativo e stando all’orientamento della giurisprudenza maggioritaria, relativamente alle spese attinenti al profilo scolastico/educativo, occorre rilevare che rientrano tra le “spese ordinarie” quelle effettuate per l’acquisto di libri scolastici, di materiale di cancelleria, dell’abbigliamento per lo svolgimento dell’attività fisica a scuola. Tutto ciò, ovviamente, basandosi sulla considerazione che la frequenza scolastica da parte del minore non è qualcosa di eccezionale ed imprevedibile.

  • Per procedere alla separazione giudiziale è necessario icorso in tribunale. Per dare inizio a questa procedura, i coniugi devono depositare il ricorso nella cancelleria del tribunale dove una delle parti ha la residenza o il domicilio. Una volta aperto il fascicolo, sarà il tribunale a chiedere la copia dell’atto di matrimonio, le dichiarazioni dei redditi dei coniugi e ogni altra documentazione utile.

  • L’organo competente produrrà un fascicolo d’ufficio raccogliendo non solamente il ricorso, ma tutti i documenti che i coniugi hanno allegato. Ad esempio, saranno necessariamente allegate le dichiarazioni dei redditi degli ultimi tre anni di ciascun coniuge e la copia integrale dell’atto di matrimonio.

  • Terminati gli adempimenti, ed entro cinque giorni dalla data di ricezione del ricorso, il Presidente del Tribunale fissa la data dell’udienza alla quale devono personalmente comparire i coniugi.

  • assegno mantenimento figli minimo

  • mantenimento figli quanto spetta

  • decorrenza assegno mantenimento coniuge separazione consensuale

  • assegno mantenimento moglie disoccupata

  • calcolo assegno mantenimento figli 2019

  • separazione consensuale senza mantenimento

  • assegno di mantenimento separazione giurisprudenza

  • assegno di mantenimento moglie

  • separazione consensuale con figli

  • assegno mantenimento figli fa reddito

  • divorzio mantenimento figli

  • mantenimento prima della separazione

Al riguardo le Sezioni Unite della Cassazione hanno stabilito che il Giudice, nel valutare e determinare il quantum dell’assegno di mantenimento, deve tenere conto del ruolo che la moglie ha rivestito all’interno della famiglia.

La donna che ha sacrificato la propria carriera per badare ai figli e alla casa, ha consentito al marito di concentrarsi sulla carriera, arricchendosi; è, quindi, giusto che questa partecipi all’incremento di ricchezza ottenuto dall’ex, venendole riconosciuto un equo assegno di mantenimento.

Alla luce di questo breve excursus, diamo risposta all’interrogativo: all’ex moglie casalinga deve essere riconosciuto un assegno di mantenimento?

Avvocato per separazione Bologna per affido figli minori?

Per la separazione la problematica  dell’affido figli minori resta una delle problematiche piu’ dibattute,

 

Sai cosa trovo strano?

Che vedo padri che durante il matrimonio, tra  una scusa e l’altra trovano tutte le scuse per lasciare  i figli piccoli alla moglie e magari uscire con gli

amici, poi nella separazione i figli diventano il pomo della discordia e di colpo non va piu’ bene lasciarli alla moglie.

Secondo me stare con i figli è fondamentale sia durante  il matrimonio sia nella butta ipotesi della separazione.

Avvocato per separazione Bologna per affido figli minori

Oggi come noto per separazioni vige il principio dell’affido condiviso dei figli ,

con collocazione però presso uno dei genitori.

PER LA TUA SEPARAZIONE BOLOGNA, CHIAMA L’AVVOCATO SERGIO ARMAROLI 

SEPARAZIONE CONIUGI BOLOGNA 6 MOTIVI PER EVITARE LA SEPARAZIONE GIUDIZIALE

ASSEGNO DIVORZILE BOLOGNA
ASSEGNO DIVORZILE BOLOGNA

DA ANNI TRATTO SEPARAZIONI A VOLTE MOLTO COMPLESSE E DEVO DIRE  CHE LA SOLUZIONE SEMPRE MIGLIORE, CHE OGNI AVVOCATO DOVREBBE CERCARE PER IL PROPRIO CLIENTE E’ EVITAR ELE SEPARAZIONI GIUDIZIALI

CERTO A VOLTE LA SEPARAZIONE GIUDIZIALE E’ INEVITABILE

Perche’ cerco sempre un accordo stragiudiziale evitando se possibile la separazione giudiziale quando i coniugi vogliono separarsi ?  

1) TEMPI MOLTO PIU’ LUNGHI NELLA SEPARAZIONE GIUDIZIALE  i tempi con la separazione giudiziale al Tribunale di Bologna ,ma cosi’ in tutti i tribunali diventano assai piu’ lunghi, anni !!

2)  COSTI DELLA SEPARAZIONE GIUDIZILA ERISPETTO ALLA CONSENSUALE   la separazione giudiziale costa molto di più diventa una causa ordinaria con molte attivita’ processuali, memorie , lungaggini,

3) DECISIONE LASCIATA A UN TERZO NELLA SEPARAZIONE GIUDIZIALE  : IL GIUDICE

Mentre nella separazione consensuale entro certi limiti le decisioni sulle condizioni vengono prese dai coniugi assistiti dal loro avvocato, nelle separazioni Giudiziali le decisioni sono prese da  un terzo che è il giudice, il quale per quanto sia bravo non smepre accontenta le parti .

4) MAGGIORE TENSIONE TRA GLI EX CONIUGI NELLASEPARAZIONE GIUDIZILA ERISPETTO ALLA CONSENSUALE 

CALCOLARE ASSEGNO DIVORZILE

certo , quando ci si scontra in una causa, ogni coniuge ha le sue posizioni e a volte i rapporti son molto piu’ tesi che in una separazione consensuale .

5) NELLA SEPARAZIONE GIUDIZIALE SERVONO DUE AVVOCATI NELLA SEPARAZIONE CONSENSUALE CONSENSUALE NE BASTA UNO  

Il motivo è ovvio essendo la separazione giudiziale e una causa  un avvocato non puo’ difendere due  parti contrapposte, mentre nella consensuale sentiti  i coniugi e trovato l’accordo sui punti si preparara  un ricorso e si deposita e basta un avvocato .

6)TEMPI DIVERSI PER ARRIVRE AL DIVORZIO DOPO LA SEPARAZIONE

Con la seprazione consensuale i coniugi possono chiedere il divorzio o la cessazione degli ffetti civili del matrimonio dopo sei mesi

Con la separazione Giudiziale dopo un anno dalla separazione giudiziale

LETTO QUANTO SOPRA CONSIDERATE  E CAPITE IL PERCHE’ UN BRAVO AVVCATO DIVORZISTA VU CONSIGLI LA CONSENSUALE COME SEPARAZIONE RISPETTO ALLA GIUDIZIALE

 

affidati all’avvocato Sergio Armaroli[wpforms id=”21592″ title=”true” description=”true”]

avvocato esperto bologna
avvocato esperto bologna

Certo la separazione e il divorzio sono una parte importante del diritto di famiglia ma non l’unica, Se cerchi a Bologna un avvocato per separazione o divorzio ,se vedi le separazioni degli amici ,chiama .[wpforms id=”21592″ title=”true”]

Alla consensuale si ricorre quando è possibile trovare un accordo sulle condizioni di separazione. In casi del genere spesso sono i coniugi a trovare direttamente l’accordo, oppure lo raggiungono con l’aiuto dell’avvocato matrimonialista.

Diritto di famiglia

Quando una coppia sceglie di separarsi non è mai una decisione semplice per le implicazioni personali e umane che la separazione comporta.

Diritto di famiglia – Impegni e doveri dei coniugi

Nel diritto di famiglia, la famiglia è concepita come una unità in cui ai coniugi viene riconosciuta piena parità giuridica: in altre parole, ciò significa che entrambi i coniugi godono degli stessi diritti e doveri e sono uguali davanti alla legge. Gli impegni che una coppia decide di assumere contraendo il matrimonio, regolamentati dalle norme in materia di diritto di famiglia, sono:

la fedeltà: una relazione extraconiugale che incide sul rapporto dei coniugi minandone la stima e la fiducia reciproca è una violazione di tale obbligo ed è motivo per la richiesta di separazione, che è regolata dal codice civile nella sezione del diritto di famiglia

la convivenza sotto lo stesso tetto: i coniugi devono di comune accordo scegliere la propria abitazione e l’allontanamento dal tetto coniugale senza giusta causa è una violazione del principio del dovere di coabitazione e di collaborazione familiare stabilito dal diritto di famiglia

la condivisione dei bisogni della famiglia: entrambi i coniugi devono contribuire, in base alle proprie capacità lavorative e domestiche, ai bisogni del nucleo familiare secondo quanto stabilito dal codice civile nella sezione che regolamenta i rapporti famigliari

le scelte di vita: secondo il diritto di famiglia, i coniugi devono stabilire di comune accordo i valori e i principi in base ai quali formare la propria famiglia, conservando allo stesso tempo la rispettiva autonomia per le scelte personali di vita

Agli aspetti psicologici si affiancano anche quelli strettamente legali. In questa delicata situazione fare da soli non è sempre la scelta giusta, soprattutto se non ci si è lasciati in maniera serena.

Meglio affidarsi ad un avvocato esperto in separazione che saprà consigliare al suo assistito la soluzione migliore per una separazione quanto più possibile tranquilla almeno dal punto di vista legale.

assiste i clienti nella gestione delle dinamiche familiari, nella fase fisiologica e patologica del matrimonio e della convivenza di fatto, tutelando la genitorialità, la filiazione e gli interessi dei soggetti deboli. assiste i propri clienti sia nella regolamentazione dei rapporti giuridici e patrimoniali della coppia, sia nella gestione della crisi coniugale e dell’affidamento e tutela dei figli minori, offrendo tutela sia giudiziale che stragiudiziale in caso di mancato accordo tra le parti, dalla fase di separazione a quella di divorzio.

Anche dopo la chiusura della crisi coniugale, lo Studio Avvocato Sergio Armaroli assiste la coppia in caso di richiesta di modifica delle condizioni della separazione o divorzio, derivanti dal mutamento delle circostanze di fatto e/o diritto, che avevano determinato l’assunzione dei provvedimenti relativi alle condizioni medesime.

La separazione consensuale è il migliore dei modi per ottenere la separazione legale tra coniugi .
Si chiama consensuale proprio perché prevede il consenso espresso di entrambi i coniugi che giungono ad un accordo sulla spartizione dei loro beni in comunione e sulla separazione consensuale è il migliore dei modi per ottenere la separazione legale tra coniugi.

 .
Si chiama consensuale proprio perché prevede il consenso espresso di entrambi i coniugi che giungono ad un accordo sulla spartizione dei loro beni in comunione e sull’affidamento dei figli nonché su tutte le possibili questioni connesse alla vita matrimoniale.

Il consenso delle parti può essere originario se il ricorso è presentato da tutte e due le parti ma può anche essere successivo, nel senso che la separazione può partire come giudiziale (istanza di una sola parte) e poi divenire consensuale successivamente.

Lo studio avvocato separazioni Bologna Sergio Armaroli  si occupa inoltre di successione ereditaria e della sua corretta pianificazione, dalla tutela delle quote allo scioglimento della comunione ereditaria.

Assegnazione della casa coniugale

L’assegnazione della casa familiare spesso è uno scoglio alla definizione pacifica delle cause di separazione, divorzio e regolamentazione dei rapporti dei genitori non sposati proprio perché nella casa, più che in altri beni, i partner fanno un investimento economico ed emotivo considerevole.

Cosa  è la casa familiare?

, è il luogo ove la famiglia durevolmente e prevalentemente convive, assolvendo alle esigenze primarie dell’abitazione.

Il godimento della casa familiare è attribuito dal giudice tenendo prioritariamente conto dell’interesse dei figli.

Il Tribunale può pertanto assegnare l’abitazione al coniuge che non sia titolare o contitolare su di essa di un diritto di godimento, sia esso reale o personale, solo se con detto coniuge convivono i figli minori o maggiorenni non autosufficienti.

L’assegnazione dell’abitazione è pertanto subordinata al presupposto all’affidamento o al collocamento dei figli minori o della convivenza con figli maggiorenni ed economicamente non autosufficienti.

.

DIVORZIO BREVE

Nuova normativa
Con 398 voti a favore, 28 contrari e 6 astenuti, Il 22 aprile 2015 è stata definitivamente approvata la nuova legge che andrà a regolamentare la procedura di divorzio e che si applicherà non solo ai nuovi procedimenti, ma anche a quelli tuttora in corso.

Quali sono i punti chiave di questa nuova normativa?
Il cambiamento più significativo riguarda proprio la riduzione dei tempi necessari per ottenere il divorzio (e, di conseguenza, anche delle spese correlate): non più 3 anni; si potrà divorziare in un lasso di tempo da 6 mesi ad 1 anno.
In assenza di complicazioni, 6 mesi per coniugi consenzienti e senza figli; mentre i tempi si dilatano fino ad un anno in caso di separazione giudiziale o di figli minorenni.
La data da prendere in considerazione per l’inizio del decorrere di questi mesi è il giorno in cui i coniugi compaiono davanti al Presidente del Tribunale per la separazione.
Anche per quanto concerne la separazione dei beni, ci sono novità: si può perpetrare dal momento in cui i coniugi ricevono l’autorizzazione del giudice a vivere separati.

In breve, dopo la separazione i coniugi possono divorziare:

una volta decorsi sei mesi se si sono separati consensualmente;

una volta decorso un anno se si sono separati giudizialmente.

Sei mesi o un anno dal giorno della primissima udienza di comparizione personale dei coniugi avanti al Giudice per la separazione.

CHIAMA 051 6447838

Separazioni, divorzi, rapporti personali e patrimoniali tra conviventi e cessazioni di convivenza, regolamentazione dei rapporti tra genitori e figli nati fuori dal matrimonio, gestione dell’affidamento condiviso e problemi legati alla responsabilità genitoriale (limitazioni e decadenza), azioni di riconoscimento e disconoscimento di paternità, unioni civili

Procedimenti relativi alla responsabilità genitoriale, tutela all’immagine e alla riservatezza dei minori, tutela dei rapporti con i nonni e altri parenti

Diritto delle persone

amministrazioni di sostegno

interdizioni

inabilitazioni

Quando è necessario l’intervento di un avvocato? 

Quando ci si rende conto che il rapporto matrimoniale o di convivenza non è più solido. 

E’ opportuno contattare un avvocato divorzista che sia in grado di comprendere il problema e di consigliare come comportarsi per evitare di porre in atto comportamenti lesivi dei diritti dei minori e della persona con la quale si convive. 

Strettamente connessi a questi ambiti, poi, la professionista si occupa anche di spiegare i principi relativi al mantenimento, nonché le questioni relative al diritto di visita tra genitori e figli. 

Un avvocato familiarista è un professionista che si occupa prevalentemente di diritto di famiglia. Si tratta di una figura professionale molto importante e fondamentale per regolare tutti i rapporti tra coniugi, figli e genitori.

Separazione legale, consensuale o giudiziale

Con la separazione legale i coniugi non pongono fine al rapporto matrimoniale, ma ne sospendono gli effetti ponendo  fine all’obbligo  di  convivenza,  nell’attesa di una eventuale riconciliazione, o di un provvedimento definitivo di scioglimento degli  effetti  civili  del matrimonio,  che si  ottiene soltanto con il  divorzio.

L’avvocato divorzista Bologna Sergio Armaroli offre a) PROCEDIMENTI DINANZI AL TRIBUNALE ORDINARIO:

procedimenti di separazione e divorzio;

separazione e divorzi con procedimento di negoziazione assistita D.L. n. 132/2014;

assistenza sullo scioglimento giudiziale unioni civili Legge n.76/2016

assistenza sui patti di convivenza Legge n. 76/2016;

procedimenti di inabilitazione e interdizione della persona;

procedimenti regolamentazione affidamento dei figli minori; ascolto del minore 336 bis c.c;

procedimenti per ordine di protezione contro gli abusi familiari, allontanamento del coniuge violento procedimento 342 bis c.c.;

procedimento di attribuzione assegno di reversibilità al coniuge, ai figli, ai genitori;

procedimento per assegno di mantenimentoalimenti.

La separazione può essere legale (consensuale o giudiziale) o “di fatto”, cioè conseguente all’allontanamento di uno dei coniugi per volontà unilaterale, o per accordo, ma senza l’intervento di un giudice e senza alcun valore sul piano legale.

SEPARAZIONE O DIVORZIO BOLOGNA Per separazione consensuale dobbiamo considerare un accordo  sulle condizioni che regoleranno i rapporti patrimoniali e personali. Il Tribunale, valutato che non sono stati violati i diritti dei coniugi o degli eventuali figli, procede con l’omologa.

La separazione consensuale dei coniugi è il modo più semplice e veloce per separarsi.

assistenza giudiziale per procedimenti di separazione consensuale, e separazione giudiziale;

assistenza nei procedimenti separazione e divorzio con procedimento di negoziazione assistita D.L. 132/2014;

procedimento di modifiche delle condizioni di separazione e divorzio;

assistenza per lo scoglimento giudiziale di Unioni Civili Legge n. 76/2016

assistenza per lo sciglimento giudiziale accordi di convivenza.Legge n. 76/2016 

E’ necessario che marito e moglie siano d’accordo non solo sul fatto di separarsi, ma anche sulle modalità con le quali gestire i diversi aspetti legati alla fine del matrimonio.

1)Separarsi consensualmente, infatti, significa proprio raggiungere un accordo sulle questioni fondamentali (casa, assegno, figli) e su come esse saranno disciplinate.

2)La separazione consensuale ha molti vantaggi, non ultimo quello di avere dei costi alquanto ridotti rispetto alla separazione giudiziale. Una delle ragioni del risparmio si deve al fatto che entrambi i coniugi possono farsi seguire da un unico avvocato.

3)Con la separazione giudiziale non siamo in presenza di un accordo e allora sarà il Tribunale, tramite sentenza, a decidere sulle condizioni si separazione. Il diritto di proporre la separazione giudiziale spetta ad entrambi i coniugi anche in caso di assenso di consenso.

4)La separazione giudiziale è un procedimento attraverso il quale uno solo dei coniugi o ciascuno di essi con proprio ricorso autonomo (in questo caso si hanno due iniziative distinte che verranno riunite) chiedono al Tribunale competente di pronunciare una sentenza di separazione che regoli i loro rapporti dopo la cessazione della convivenza.

Separarsi e divorziare Bologna

Gestire un divorzio o una separazione significa lavorare per il cambiamento. Un buon avvocato matrimonialista è consapevole di assumere ad ogni incarico una straordinaria responsabilità morale. L’avvocato divorzista Bologna Sergio Armaroli è attivo nel diritto di famiglia a Roma.

Le conseguenze della separazione e del divorzio,

Con il divorzio,  che è stato introdotto e disciplinato con la legge 01.12.1970 n. 898,  viene, invece, pronunciato lo scioglimento del matrimonio, cessando definitivamente gli effetti del vincolo  coniugale, sia sul piano personale che patrimoniale. La Legge n. 55/2015 ha introdotto nel  nostro ordinamento il  divorzio breve: per porre fine al matrimonio è  possibile chiedere il  divorzio trascorsi  sei mesi  dalla separazione se  consensuale,  oppure trascorso un  anno dalla data di  comparizione dei  coniugi, nelle separazioni  giudiziali.  

Divorzio con figli minorenni

La presenza di figli minori o maggiorenni incapaci, con handicap grave o non autosufficienti economicamente implica differenze procedurali nell’ipotesi in cui i coniugi ritengano di divorziare ricorrendo alla negoziazione assistita.

Questa presuppone che i coniugi stipulino un accordo con l’assistenza degli avvocati (uno per parte) entro un termine di tempo prestabilito e non inferiore ad un mese dall’avvio della pratica, senza necessità di ricorrere al giudice.

.

Un esperto avvocato matrimonialista  sa che se un accordo o una sentenza non sono curati nel minimo dettaglio e non sono in grado di anticipare ogni occasione futura di conflitto, semplicemente non funzionano e lasciano la coppia alla ricerca di una soluzione alle incomprensioni di ogni giorno.

Separarsi significa riprogettare il proprio futuro con cura

Il miglior obiettivo per un buon avvocato matrimonialista non è semplicemente quello riuscire a far sì che i propri clienti possano separarsi e divorziare.

Un bravo avvocato divorzista deve soprattutto insegnare ai propri clienti a gestire con saggezza e prudenza le conseguenze di ciò che separarsi o divorziare in Bologna comporta.

Nella maggior parte dei casi, quando si pensa a un avvocato della famiglia il pensiero si rivolge subito alle problematiche relative ai divorzi e al mantenimento del coniuge.

Tuttavia, i campi in cui opera questa figura professionale sono molto più ampi e complessi.

Essi comprendono ad esempio i contratti di convivenza nonché le pratiche necessarie per l’adozione, di minori o maggiorenni; problematiche attinenti alle unioni civili, maltrattamenti a minori o conviventi maggiorenni, riconoscimento di figli naturali, diritto minorile, e molto altro.

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

Le fattispecie previste per ottenere lo scioglimento del matrimonio o la dichiarazione degli effetti civili sono tassative e sono espressamente indicate dall’art. 3 L. n.898/1970. Il Divorzio conseguente la separazione personale dei coniugi è sicuramente l’ipotesi più frequente nella pratica. In tal caso, è tuttavia necessario al fine della presentazione della relativa domanda (presso il Tribunale competente) che la separazione duri da almeno 6 Mesi o 12 Mesi (a seconda dei casi previsti dalla Legge Vigente) ininterrotti e consecutivi dalla comparizione personale dei coniugi avvenuta davanti al Presidente del Tribunale (nel procedimento di separazione), durante i quali non deve essere ripresa la convivenza, né deve essersi verificata alcuna riconciliazione tale da fare ritenere temporaneamente ricostituita la comunione materiale e spirituale dei coniugi.

Avvocato Divorzista BOLOGNA

Avvocato Divorzista Bologna – AvvocatoBologna , Penalista, Civilista, Matrimonialista, Divorzista, Separazione, Compila il form per ricevere ulteriori informazioni su Avvocato Divorzista Bologna I nostri servizi per Avvocato Divorzista Bologna

Di seguito un elenco dei casi più frequenti in cui operiamo:

  • Separazione consensuale e giudiziale con addebito
  • Divorzio consensuale e giudiziale
  • Tutela legale nei provvedimenti presidenziali
  • Assegno di mantenimento per il coniuge ed eventuale precetto di pagamento
  • Precetto di pagamento su condizioni di separazione non onorate
  • Precetto di pagamento in caso di non corresponsione aggiornamento ISTAT dell’assegno di mantenimento
  • Rapporti patrimoniali dopo la separazione, assegnazione casa coniugale
  • Affidamento congiunto e disgiunto dei figli nati in costanza di matrimonio
  • Accordi sull’affidamento dei figli anche fuori dal matrimonio, riconoscimento ed esecuzione dei provvedimenti urgenti
  • Responsabilità aquiliana e munus genitoriale
  • Rapporti patrimoniali fra conviventi
  • Cessazione della convivenza e conseguenze
  • Tutela penale in caso di violazione degli obblighi di assistenza familiare art. 570 c.p.

 

 

 

Avvocato Civilista BOLOGNA

Avvocato Civilista BOLOGNA – Avvocato Bologna , Penalista, Civilista, Matrimonialista, Divorzista, Separazione telefona e prendi appuntamento  per ricevere ulteriori informazioni su Avvocato Civilista Bologna I nostri servizi per Avvocato Civilista Bologna

Aree di intervento

  • riconciliazione dei coniugi separati
  • il diritto agli alimenti per l’ex coniuge
  • l’assegnazione della casa familiare
  • l’affidamento dei figli ed il loro mantenimento
  • sottrazione internazionale di minori
  • filiazione naturale
  • adozioni
  • affidamento minori
  • interdizione e inabilitazione
  • nomina di amministratori di sostegno
  • redazione di testamenti
  • cause testamentarie
  • trust e patti di famiglia
  • lo Stalking a danno dell’ex partner
  • regime legale patrimoniale della famiglia

CASA CONIUGALE

Ciascuno dei genitori in procinto di separarsi si chiede “a chi spetta restare nella casa coniugale”?

IN PRIMIS SEMPRE L’INTERESSE DEI MINORI SEMPRE!!Scopo dell’assegnazione della casa ad uno dei genitori è la tutela dell’interesse dei figli a conservare l’habitat domestico, inteso come il centro delle consuetudini in cui si è espressa la vita della famiglia.

Tale provvedimento, pertanto, non può essere adottato in mancanza di figli minori o maggiorenni non autonomi.

Restare ad abitare nella casa coniugale spetta dunque:

– al genitore con il quale sono collocati stabilmente i figli minori, quando è previsto un regime di affidamento condiviso;

– al genitore cui sono affidati in via esclusiva i figli minori ;

– al genitore con il quale restano a convivere i figli maggiorenni non autonomi.

La legge prevede che dell’assegnazione il giudice tiene conto nella regolazione dei rapporti economici tra i genitori

  • separazione giudiziale
  • separazione consensuale
  • divorzio
  • nullità \ annullamento matrimonio
  • modifica alla condizioni di separazione e divorzio
  • controversie relative alle convivenze more uxorio
  • ordini di protezione \ allontanamento del coniuge e\o del figlio
  • tutela frequentazione nonni \ zii
  • accordi di convivenza
  • famiglia di fatto e convivenze: le possibili tutele dei partner non sposati
  • accordi matrimoniali
  • ricorso di separazione
  • ricorso di divorzio
  • le questioni patrimoniali relative alla comunione e ai beni acquistati in comune, e i diritti successori

L’Avvocato Divorzista Bologna  è un avvocato che generalmente si occupa dei vari settori di cui è composto il diritto di famiglia.
Impropriamente, si effettua una distinzione tra “avvocato matrimonialista” e “professionista divorzista”, identificando quest’ultimo come specializzato nella fase patologica del rapporto.
Secondo la legge questa differenza non esiste ed un professionista può gestire tutte le fasi del rapporto familiare.

Separazione Giudiziale

12 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 708 c.p.c

Separazione Giudiziale Trasformata in Consensuale

6 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 711 c.p.c.

Separazione Consensuale

6 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 711 c.p.c.

Negoziazione Assistita

6 mesi

dalla data certificata nell’accordo di separazione raggiunto a seguito di convenzione di negoziazione assistita di Avvocati.

Separazione Dinanzi all’Ufficiale dello Stato Civile

6 mesi

dalla data dell’atto contenente l’accordo di separazione concluso innanzi all’ufficiale dello stato civile.

Per affrontare una scelta così delicata è indispensabile affidarsi ad un professionista in grado di offrire i giusti consigli e la conseguente assistenza legale per avviare a soluzione con professionalità, equilibrio e buon senso
il contenzioso che affligge i coniugi e i conviventi di fatto
. Pertanto l’attività legale è finalizzata a privilegiare soluzioni consensuali che consentano la più veloce soluzione della vicenda nell’interesse di tutte le parti coinvolte, evitando, per quanto possibile, l’inasprimento dei fisiologici conflitti che le singole vicende presentano. L’aspetto giudiziale, giudicato residuale, viene comunque seguito con la massima determinazione e con l’obiettivo di chiudere il contenzioso nel minor tempo possibile.

Solitamente l’avvocato famigliarista l’avvocato può occuparsi di diritto civile , così come degli accordi prematrimoniali oppure del matrimonio stesso.
Nel linguaggio comune, si identifica il giurista divorzista in colui che gestisce la fase della rottura del matrimonio.

DISCONOSCIMENTO DI PATERNITÀ

RICONOSCIMENTO DEL FIGLIO NATURALE

SUCCESSIONI E TESTAMENTI

AMMINISTRAZIONI DI SOSTEGNO

TUTELA E GESTIONE PATRIMONIALE

TRUST E FONDI PATRIMONIALI

PRATICA COLLABORATIVA

SEPARAZIONE

DIVORZIO

ASSEGNO DI MANTENIMENTO

AFFIDAMENTO

COLLOCAMENTO E MANTENIMENTO DEI FIGLI

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE

ADOZIONI

Attenzione il matrimonio e la separazione e il divorzio fanno nascer euna serie di obblighi fa discendere diversi adempimenti in capo ai coniugi.
SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO
Il legislatore prevede una serie di diritti e doveri, nascenti dalla fase della separazione ovvero dal divorzio.

L’ art. 12 della legge 162/2014 prevede la possibilità per i coniugi di concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle condizioni di separazione e di divorzio avanti all’ Ufficiali di Stato Civile del Comune, senza che sia obbligatoria l’assistenza dei legali.

Tale procedura ha un ambito di applicazione piuttosto limitata, non potendo essere utilizzata qualora vi siano figli minorimaggiorenni non economicamente autosufficientiportatori di handicap grave ed, in ogni caso, nell’accordo non potranno essere previsti patti di trasferimento patrimoniale.

I coniugi, pertanto, potranno solo regolare le pattuizioni aventi ad oggetto l’assegno di mantenimento o divorzile.

Il comune di competenza può essere quello in cui è stato celebrato il matrimonio, quello in cui è stato trascritto l’atto di matrimonio, quello di residenza di uno dei coniugi.

I portali web dei Comuni forniscono la modulistica da compilare, i diritti da corrispondere e tutte le informazioni necessarie.

Qualcuno ritiene che nei casi relativi al diritto di famiglia, si debba scegliere un Avvocato Divorzista Bologna , esperto di separazioni.
In realtà, vi sono delle ipotesi – quali ad esempio, il mancato mantenimento dei figli – che per legge sono reati.

Quando una controversia è determinata da reati, generalmente si affida l’incarico ad un avvocato penalista, esperto di illeciti, appunto, penali.
Da quanto esposto, si desume l’importanza della comprensione della fase, che necessita di gestione qualificata, da parte di un professionista esperto.
Proprio per questi motivi, si ritiene utile la disamina delle varie fasi del rapporto coniugale, così come disciplinate dalla legge.
La trattazione delle fasi, conduce ad una scelta oculata dell’Avvocato Divorzista Bologna DIRITTO DI FAMIGLIA E Avvocato Divorzista Bologna

L’Avvocato Divorzista Bologna  fornisce, altresì, chiarimenti ai propri clienti in merito alla sentenza di divorzio.
Nella sentenza di divorzio, il Giudice valuta il contributo fornito dalle parti in costanza di matrimonio e statuisce:
– tutte le questioni relative allo stato patrimoniale;
– affidamento dei figli;
– assegnazione della casa in cui i coniugi hanno convissuto, in costanza di matrimonio.
Com’è facile intuire, il processo di divorzio può comportare rancori e controversie sugli aspetti economici e morali.
Proprio per questo, si consiglia di scegliere un Avvocato Divorzista Bologna esperto, che sia in grado di gestire le dinamiche conflittuali.
Avvocato DivorzistaBologna  E DIVORZIO BREVE
Con la riforma del 2015, il tempo di separazione utile alla richiesta di divorzio, diminuisce a sei o dodici mesi.

Avvocato Bologna DISCONOSCIMENTO DI PATERNITÀ

Avvocato Bologna RICONOSCIMENTO DEL FIGLIO NATURALE

Avvocato Bologna SUCCESSIONI E TESTAMENTI

Avvocato Bologna AMMINISTRAZIONI DI SOSTEGNO

Avvocato Bologna TUTELA E GESTIONE PATRIMONIALE

Avvocato Bologna TRUST E FONDI PATRIMONIALI

Avvocato Bologna PRATICA COLLABORATIVA

Avvocato Bologna SEPARAZIONE

Avvocato Bologna DIVORZIO

Avvocato Bologna ASSEGNO DI MANTENIMENTO

Avvocato Bologna AFFIDAMENTO

Avvocato Bologna COLLOCAMENTO E MANTENIMENTO DEI FIGLI

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE

ADOZIONI


Le vie alternative al tradizionale divorzio giudiziale, sono due:
– la negoziazione assistita che avviene a mezzo dell’assistenza di un preparato avvocato divorzista a Bologna ;

Separazione Giudiziale

12 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 708 c.p.c

Separazione Giudiziale Trasformata in Consensuale

6 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 711 c.p.c.

Separazione Consensuale

6 mesi

dalla comparizione delle parti dinanzi al Presidente all’udienza ex art. 711 c.p.c.

Negoziazione Assistita

6 mesi

dalla data certificata nell’accordo di separazione raggiunto a seguito di convenzione di negoziazione assistita di Avvocati.

Separazione Dinanzi all’Ufficiale dello Stato Civile

6 mesi

dalla data dell’atto contenente l’accordo di separazione concluso innanzi all’ufficiale dello stato civile.

DISCONOSCIMENTO DI PATERNITÀ

RICONOSCIMENTO DEL FIGLIO NATURALE

SUCCESSIONI E TESTAMENTI

AMMINISTRAZIONI DI SOSTEGNO

TUTELA E GESTIONE PATRIMONIALE

TRUST E FONDI PATRIMONIALI

PRATICA COLLABORATIVA

SEPARAZIONE

DIVORZIO

ASSEGNO DI MANTENIMENTO

AFFIDAMENTO

COLLOCAMENTO E MANTENIMENTO DEI FIGLI

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE

ADOZIONI

Aree di intervento

  • separazione giudiziale
  • separazione consensuale
  • divorzio
  • nullità \ annullamento matrimonio
  • modifica alla condizioni di separazione e divorzio
  • controversie relative alle convivenze more uxorio
  • ordini di protezione \ allontanamento del coniuge e\o del figlio
  • tutela frequentazione nonni \ zii
  • accordi di convivenza
  • famiglia di fatto e convivenze: le possibili tutele dei partner non sposati
  • accordi matrimoniali
  • ricorso di separazione
  • ricorso di divorzio
  • le questioni patrimoniali relative alla comunione e ai beni acquistati in comune, e i diritti successori
  • riconciliazione dei coniugi separati
  • il diritto agli alimenti per l’ex coniuge
  • l’assegnazione della casa familiare
  • l’affidamento dei figli ed il loro mantenimento
  • sottrazione internazionale di minori
  • filiazione naturale
  • adozioni
  • affidamento minori
  • interdizione e inabilitazione
  • nomina di amministratori di sostegno
  • redazione di testamenti
  • cause testamentarie
  • trust e patti di famiglia
  • lo Stalking a danno dell’ex partner
  • mobbing familiare
  • regime legale patrimoniale della famiglia

separazione consensuale Bologna, separazione

  • giudiziale Bologna affidati all’avvocato Sergio

  • Armaroli

  • Avvocato famigliarista Bologna Sergio Armaroli Il nostro codice civile prevede l’istituto della separazione personale dei coniugi.DI COSA SI OCCUPA L’AVVOCATO FAMIGLIARISTA

  • l diritto di famiglia, nell’ambito del diritto privato, è la materia che norma i rapporti familiari nella loro accezione più ampia, come ad esempio i rapporti tra coniugi, di filiazione, di adozione e ancora di parentela e affinità.Trattasi di norme in primo luogo appartenenti al diritto civile anche, in minor misura, ad altri settori dell’ordinamento giuridico, come ad esempio, al diritto costituzionale, penale, processuale civile e penale, ecclesiastico, tributario, del lavoro e amministrativo ed anche norme di ordinamenti dioversi da quello interno, quali quello canonico , internazionale e comunitario. .

  • Infatti un primo aspetto che bisogna sottolineare è che l’avvocato familiarista ha come obiettivo principale quello di guardare al bene della famiglia.Il diritto di famiglia è stato codificato nel 1942 con norme basate sul principio della subordinazione della moglie al marito sotto il profilo personale, patrimoniale e dei figli e sulla discriminazione dei figli nati fuori del matrimonio (c.d. all’epoca figli naturali), che ricevevano un trattamento giuridico deteriore rispetto ai figli legittimi. Nel 1975 il diritto di famiglia cambia il Legislatore del 1975 ha modificato il volto giuridico della famiglia italiana, restituendo dignità alla donna ed ancora prima, ad avviso di chi scrive, alla famiglia stessa, centro primario e vitale delle relazioni affettive dell’uomo. Si ritiene utile qui ricordare alcuni dei punti più importanti della riforma in parola (legge n. 151/1975) che ha influito sulla vita delle famiglie italiane e, sicuramente, anche, sull’evoluzione dei nostri costumi:

    affido-condiviso- affido esclusivo
    affido-condiviso- affido esclusivo

    Le controversie legate al diritto di famiglia costituiscono materia particolarmente delicata, poiché strettamente connesse agli aspetti più importanti della vita di ciascun individuo e, pertanto, devono essere trattate da professionisti altamente ESPERTI.

    LA SEPARAZIONE?

    QUASI SEMPRE UN DRAMMA, UNO SCOSSONE TREMENDO NELLA VITA DELLE PERSONE!!

LE COSE  NON VANNO

SEI GIOVANE VUOI RIFARTI UNA VITA

NON ERA LA PERSONA GIUSTA PER TE

NON TI CAPISCE PIU’

NON LO AMI PIU’ NON TI DA’ PIU’

ATTENZIONI

DEVI SEPARARTI E NON SAI COME

FARE?

ALLORA  UNA SOLUZIONE ESISTE

CHIAMAMI

INSIEME STUDIEREMO LA TUA

SEPARAZIONE E TROVERAI LE

RISPOSTE CHE CERCAVI

CHIAMA L’AVVOCATO ESPERTO

SERGIO

ARMAROLI

051 6447838

  • UN VASO DI CRISTALLO CHE VA IN FRANTUMI
    SI IL MATRIMONIO E’ FATTO COME UN VASO DI CRISTALLO, OCCORRE MOLTA CURA, CON POCO SI CREANO CREPE CHE SE NON RIPARATE ROMPONO IL VASO[wpforms id=”21592″]
    La procedura per la separazione consensuale è particolarmente agevole.

  • Separazione consensuale e contenziosa

  • Divorzio consensuale e giudiziale

  • Adozioni nazionali e internazionali

  • Ricorsi al Giudice Tutelare per la protezione dei figli

  • L’avvocato Sergio Armaroli si occupa di diritto di famiglia, diritto

  • minorile e diritto della persona, la cui disciplina fondamentale è

  • contenuta nel codice civile italiano. Tra le principali aree di

  • competenza vi sono:

  • Separazione e divorzio

  • Rapporti patrimoniali e personali tra conviventi

  • Affidamento dei figli

  • mantenimento e regolamentazione della filiazione legittima e naturale

  • riconoscimento dei figli e disconoscimento di paternità

  • i ricorsi per interdizione o inabilitazione di soggetti incapaci o per

  • la nomina degli amministratori di sostegno

  • ricorsi per autorizzazioni del giudice tutelare

  • Separazione e/o divorzio sono passaggi delicati nella vita umana che devono essere gestiti nel

  • miglior modo possibile.

  • In questo disegno diventa indispensabile la figura dell’avvocato che deve portare equilibrio e serenità anche in un passaggio così delicato.

  • L’avv. Sergio Armaroli mette a disposizione del Suo cliente l’esperienza ventennale e la sua umanità per poter assistere ed affiancare il coniuge nei delicati passaggi dell’allontanamento dall’altro coniuge, ed anche spesso dai figli.

  • La decisione di una separazione o un divorzio dal proprio coniuge può essere consensuale, ma in tutti i casi necessita dell’assistenza di un legale, che possa ottenere per voi le condizioni migliori nell’accordo e che vi aiuti a vivere nella maniera più serena possibile un momento tanto difficile.
    Separazione o divorzio sono momenti delicati della storia personale. L’avvocato matrimonialista è sì un consulente legale, ma anche un punto di riferimento in un momento delicato per le scelte personali.
    Rivolgersi ad un avvocato divorzista può essere utile anche solo per conoscere i propri diritti all’interno dell’unione matrimoniale o in previsione di una futura separazione o divorzio.
    Nello specifico, l’ avvocato divorzista si occupa di cause di separazione, divorzio, stipula di accordi di convivenza e modifiche delle condizioni di separazione.
    La separazione può essere di 3 tipi:
    Separazione giudiziale: pronunciata dal Tribunale su richiesta di uno dei coniugi (o entrambi)
    • Separazione consensuale: omologata dal Tribunale previo accordo tra le parti
    • Separazione di fatto: interruzione di convivenza senza l’intervento del Tribunale
    Separazione consensuale e contenziosa
    Divorzio consensuale e giudiziale
    Adozioni nazionali e internazionali
    Ricorsi al Giudice Tutelare per la protezione dei figli
    consulenza ed assistenza giudiziale e stragiudiziale nei procedimenti di separazione e divorzio, curando con estrema professionalità ogni passaggio e qualsivoglia incombenza relativa a siffatte procedure, anche sulla base dei più recenti interventi legislativi sul cosiddetto “divorzio breve” ( legge n. 55 del 2015), nonché nelle modalità semplificate introdotte dal decreto legge n. 132/2014, convertito in legge 162/2014 (accordo dinanzi all’ufficiale di stato civile e procedura di negoziazione assistita).
    Tra le problematiche di cui si occupa da anni lo

  • Studio rientrano le seguenti:

  • separazioni consensuali e giudiziali;

  • divorzi consensuali (congiunti) e giudiziali;

  • modifica delle condizioni di separazione e

  • divorzio;

  • regolamentazione dei rapporti tra genitori naturali e figli minori;

  • adozione di minori;
    impugnazione di provvedimenti di rigetto della domanda di idoneità all’adozione;
    affidamento, collocamento, frequentazione e mantenimento di figli minori, legittimi e naturali;
    dichiarazione giudiziale di paternità e disconoscimento di paternità;
    procedimenti di sospensione e decadenza della potestà genitoriale.

    avvocati esperti in diritto di famiglia bologna
    avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

    Mediante la separazione consensuale i coniugi concordano le modalità alle quali intendono porre fine alla convivenza materiale e alla comunione morale, sottoscrivendo congiuntamente un ricorso depositato in Tribunale. In tal caso, pertanto, sussistendo un accordo tra i coniugi in ordine alle condizioni personali e patrimoniali della separazione, il Presidente del 1)Tribunale si limiterà ad omologare tale accordo, cioè ad assicurarsi che siano rispettati i diritti di ciascun coniuge e della eventuale prole, mediante decreto.
    Appena depositato il ricorso, viene predisposto e costituito il fascicolo d’ufficio ed il presidente del tribunale fissa con decreto l’udienza alla quale i coniugi devono comparire personalmente (di solito circa tre/quattro mesi dopo la presentazione del ricorso). Nel corso di tale udienza dovrà essere esperito il tentativo di conciliazione dei coniugi, la cui riuscita è un evento estremamente raro.
    2)Essa presuppone, tuttavia, la previa conciliazione e accordo dei coniugi su tutte le questioni legali che detta separazione implica.
    3)L’avvocato divorzista –matrimonialista Sergio Armaroli è un professionista che si occupa di consulenza legale relativa a separazioni, divorzi, mediazione familiare, affidamento dei figli, accordi di convivenza, adozioni, variazioni alle condizioni di separazione e mediazione familiare.

  • OBBLIGO ASSEGNO FIGLI

  • L’obbligo impone di far fronte a molteplici esigenze dei figli in grado di rispondere alle loro specifiche necessità di cura e di educazione.
    Anche in caso di separazione o divorzio, quindi, l’obbligo dei genitori di concorrere tra loro, secondo le regole di cui all’art. 148 c.c., al mantenimento dei figli non cessa automaticamente con il raggiungimento della maggiore età, ma persiste finché il figlio stesso non abbia raggiunto l’indipendenza economica ovvero finché non sia provato che, posto nelle concrete condizioni per poter addivenire all’autosufficienza economica, egli non ne trae profitto per sua colpa.
    L’avvocato esperto di separazioni e divorzi Bologna fornisce consulenza ed assistenza in giudizio in materia di diritto di famiglia e dei minori
    L’avvocato esperto di separazioni e divorzi Bologna in particolare si occupa di separazioni consensuali e giudiziali, con particolare attenzione alla soluzione condivisa della crisi familiare, per una migliore tutela dei minori coinvolti, anche con ricorso alla procedura di negoziazione assistita (separazione consensuale senza Tribunale, con l’assistenza degli avvocati dei coniugi), divorzi, modifica delle condizioni di separazione e divorzio, affidamento minori nelle coppie non coniugate, procedimenti di limitazione e decadenza della potestà genitoriale, problematiche economiche derivanti dalla separazione e dal divorzio (assegno di mantenimento per i figli e per il coniuge, assegno divorzile),
    riconoscimento figli naturali, dichiarazioni giudiziali di paternità, contratti di convivenza, controversie ereditarie, impugnazioni di testamenti, ricorsi per amministratori di sostegno.
    4)L’avvocato divorzista Bologna Sergio Armaroli offre consulenza ed assistenza legale, nonchè discrezione, nei casi di crisi coniugali e familiari , separazioni, modifica delle condizioni di separazione, divorzi, convivenze more uxorio, affido condiviso di minori, assegnazione della casa coniugale, assegno di mantenimento, addebito della separazione, procedimenti limitativi della potestà genitoriale, istanze di versamento diretto di somme dovute dal coniuge obbligato.
    • L’avvocato familiarista non si forma mediante una laurea specifica, ma è frutto di una esperienza maturata con la professione nel seguire specificatamente cause di diritto di famiglia e matrimioniale. Per questo motivo un buon avvocato è colui che segue un preciso ambito conoscitivo (es.: materie di diritto di famiglia) e che ha cura della sua formazione e buoni rapporti con l’ordine ed il foro di competenza.

    • In questo, lo Studio può fornire l’assistenza che deriva dalla propria provata esperienza.
    • Una volta raggiunto un accordo su tutte le clausole, è possibile presentare il ricorso in Tribunale.
    • SEPARAZIONE GIUDIZIALE.
    • La separazione giudiziale è disciplinata dall’art.151 c.c. e può essere pronunciata dal Tribunale competente quando venga accertata la sussistenza di fatti obiettivi che rendono intollerabile la prosecuzione del rapporto di coniugio o che siano di pregiudizio per la prole.
    • In base alla normativa su richiamata, la separazione giudiziale può essere con addebito a carico di uno dei coniugi ogni qualvolta il tribunale accerti che la crisi coniugale sia ricollegabile al comportamento oggettivamente trasgressivo di uno o di entrambi i coniugi che abbia assunto efficacia causale nella determinazione della crisi coniugale.
    • Un esempio può essere dato dall’abbandono della casa coniugale in quanto porta all’impossibilità della convivenza (e quindi costituisce una violazione di un obbligo matrimoniale), salvo che l’altra parte non provi che l’abbandono è determinato da una giusta causa.
    Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio
    L’art. 4 comma 1 l. n. 54 del 2006 stabilisce che nel caso in cui la sentenza di separazione giudiziale sia già stata emessa al momento della entrata in vigore della stessa legge, ciascuno dei coniugi possa richiedere, nei modi previsti dall’art. 710 c.p.c., l’applicazione delle nuove disposizioni della citata l. n. 54 del 2006, riconducendo l’innovato regime nell’ambito delle sopravvenienze valutabili; ne discende che, in virtù di una interpretazione costituzionalmente orientata ai sensi degli art. 2, 3, 29 e 30 cost., tale nuovo regime giuridico sostanziale deve ritenersi applicabile anche nei giudizi di separazione personale ancora in corso. Cass. 10 dicembre 2010, n. 24996.
    La domanda di modifica delle condizioni di divorzio presentata ai sensi dell’art. 9 della legge 1° dicembre 1970, n. 898 (come l’analoga domanda ex art. 710 cod. proc. civ. in relazione alle statuizioni contenute nella sentenza di separazione personale dei coniugi), é proponibile soltanto dopo il passaggio in giudicato della decisione che ha pronunciato il divorzio, senza che ciò determini alcuna lesione di tutela della parte, che, ove intenda far valere fatti nuovi sopravvenuti durante la pendenza del giudizio di legittimità, può avvalersi del rimedio di cui all’art. 373 cod. proc. civ. Rigetta, App. Milano, 03/08/2011

    affido-condiviso- affido esclusivo
    affido-condiviso- affido esclusivo

    Tutte le regole concernenti la vita separata dei coniugi stabilite nei provvedimenti di separazione o di divorzio possono essere modificate in ogni tempo, su istanza di uno o di entrambi i coniugi.
    Ciò è ammesso in presenza di un mutamento della situazione di fatto tenuta presente in sede di separazione e la situazione successiva, riguardante sia la condizione personale che patrimoniale dei coniugi, ovvero dei figli.
    Per la modifica delle condizioni di separazione la legge prevede un procedimento davanti al Tribunale, che inizia su ricorso, presentato da uno o di entrambi i coniugi.
    Il procedimento si conclude con una sentenza, la quale sostituisce il provvedimento assunto in precedenza in sede di separazione o divorzio e che costituisce titolo esecutivo.

    DIVORZIO CONGIUNTO
    Il divorzio congiunto è una procedura giudiziaria con la quale si persegue l’obiettivo dello scioglimento del matrimonio.
    l divorzio giudiziale si rende necessario quando le parti non giungono, nemmeno con l’ausilio dei rispettivi avvocati, ad accordi precisi e condivisi sulle condizioni di divorzio. Solitamente, i punti che possono creare disaccordi sono l’importo dell’assegno divorzile di mantenimento del coniuge, l’assegnazione della casa familiare, la divisione dei beni e l’affidamento dei figli.
    Da quanto sopra dovrebbe esser piuttosto chiara la differenza tra il divorzio congiunto e divorzio giudiziale. Quest’ultimo identifica infatti un procedimento finalizzato alla cessazione degli effetti del matrimonio avviato su ricorso di uno solo dei due coniugi, anche se l’altro non ha prestato il consenso. Il divorzio è l’istituto giuridico che consente lo scioglimento del matrimonio e la cessazione dei suoi effetti civili. Disciplinato innanzitutto dalla legge n. 898/1970 (c.d. legge sul divorzio), così come modificata dalla legge n. 74/1987, oltre che dai principi generali di cui all’art. 149 del Codice Civile, il divorzio può essere consensuale o giudiziale a seconda che vi sia o meno accordo dei coniugi su tutte le condizioni da adottare.
    Il divorzio può essere chiesto da entrambi i coniugi ed allora si parla di divorzio congiunto, nel quale le stesse parti determinano le condizioni e rinunciano all’appello, consentendo il passaggio immediato in giudicato dell’emananda sentenza.
    Lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio può essere chiesto quando ricorrano i motivi espressamente previsti dalla legge, tra quali rientra la protrazione dello stato di separazione legale consensuale per sei mesi a decorrere dalla comparizione dei coniugi avanti al presidente.
    Il divorzio congiunto può essere chiesto quando entrambi i coniugi sono d’accordo per l’ottenimento del divorzio e concordano le condizioni relative ai figli ed ai rapporti patrimoniali che lo regolano (art. 4, comma 16, Legge n. 898 del 1970).
    La procedura è soggetta al pagamento del contributo unificato pari ad € 43,00; è esente da bolli giudiziari o diritti di cancelleria
    Con la Legge 10 novembre 2014 n. 162, di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 132 è stato introdotto il procedimento di negoziazione assistita da avvocati.
    Ne deriva che generalmente si ricorre al divorzio giudiziale quando tra i due coniugi non è stato possibile trovare un accordo su come andrà “gestita” la parte finale del proprio matrimonio, e gli effetti conseguenti.

    L’avvocato Sergio Armaroli esperto di diritto di famiglia acquisendo specifiche competenze: ciò che si ritiene massimamente importante, tuttavia, è l’instaurazione di un rapporto di fiducia con il cliente che permetta anche di sostenerlo in frangenti che costituiscono, normalmente, una profonda crisi personale.

    Questo significa che si trova a dover gestire una serie di situazioni anche delicate in cui vengono coinvolti gli equilibri del contesto familiare.

    E soprattutto è possibile contare sulla sua completa disponibilità e professionalità per evitare che possano disgregarsi i nuclei familiari.

    Ovviamente è bene considerare che l’avvocato familiarista deve essere contattato anche anche per quanto concerne gli accordi di convenienza che sussistono tra due persone che convivono, dando vita ad una famiglia di fatto.

    Una questione che negli ultimi anni è finita spesso sotto l’occhio della critica a livello nazionale e che garantisce una tutela anche per quelle persone che non hanno un vincolo matrimoniale.

    https://studiolegale-bologna.it/la-differenza-divorzio-separazione-spiegata-un-avvocato-matrimonialista-bologna/
    avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

    Si tratta di uno strumento attraverso il quale essi possono porre fine alla propria vita coniugale per fatti di diverso tipo che rendono la convivenza intollerabile.

    La separazione può essere consensuale o giudiziale.

    La separazione consensuale si basa sull’accordo tra le parti che responsabilmente possono decidere di regolamentare gli effetti di carattere personale e patrimoniale della stessa e esprimere la comune volontà in ordine alle questioni più rilevanti, come eventualmente l’affidamento e il mantenimento dei figli minori.

    Il procedimento si instaura con ricorso proposto da entrambi i coniugi dinanzi al Presidente del Tribunale del luogo di residenza o domicilio dell’uno o dell’altro coniuge.

    Il suddetto accordo è destinato ad acquistare efficacia in seguito all’omologazione del Giudice ossia un controllo dettagliato che si conclude con l’emissione di un provvedimento con il quale questi attesta la legittimità dell’accordo e la sua conformità rispetto agli interessi dei figli minori, laddove vi siano.

    Sei alla ricerca di un Avvocato Matrimonialista a Bologna ?

    L’esperienza maturata consente di fornire un supporto giuridico qualificato a chi debba affrontare i problemi relativi alla famiglia — di fatto, coniugale, omosessuale — tanto nella sua fase evolutiva, quanto in quella patologica della cessazione della Convivenza, della Separazione o del Divorzio.

    Perché rivolgersi all’ Avvocato Matrimonialista Bologna?

    Lo Studio Legale dell’Avvocato Sergio Armaroli studia ed analizza costantemente e meticolosamente l’evoluzione delle leggi e della giurisprudenza in materia Matrimoniale e di Famiglia.

    L’avvocato Sergio Armaroli vi fornisce tutela legale sulle cause relative alle separazioni coniugali. La nota esperienza dell’avvocato Sergio Armaroli porta a essere esperto in procedimenti inerenti alla separazione consensuale e separazione giudiziale, interviene per la modifica delle condizioni della separazione e per i ricorsi per l’affido e mantenimento di figli naturali nell’ipotesi di cessazione di convivenze di fatto.

    Lo studio avvocato Sergio Armaroli Bologna vi fornisce consulenze legali inerenti le cause di divorzio consensuale e giudiziale. L’avvocato Sergio Armaroli assiste i coniugi e/o i conviventi nelle cause di affidamento e di mantenimento dei figli minori, per il mantenimento dei figli maggiorenni non economicamente autonomi. Inoltre è in grado di fornire assistenza legale in merito all’assegnazione della casa coniugale, degli alimenti e delle questioni patrimoniali connesse alle cause di divorzio e di separazione.

    L’esperienza maturata consente di offrire assistenza nell’ambito del diritto della persona e della famiglia, non solo nella tradizionale veste di avvocato delle separazioni e dei divorzi, ma anche nei nuovi ambiti offerti dalla recente legislazione in materia di unioni civili ed accordi di convivenza, che lo Studio predispone e concorda con i clienti in modo mirato ed individualizzato, in base alle specifiche esigenze della coppia.

    PENALE DELLA FAMIGLIA

    – Ordini di allontanamento 282 ter c.p.p. (Misure cautelari)

    – Mobbing

    Il mobbing familiare si sostanzia in ripetute condotte irriguardose assunte da parte del convivente nei confronti dell’altro, fino a farle sfociare in atteggiamenti sprezzanti ed espulsivi, spesso anche pubblici.

    Stalking

    Lo stalking familiare si sostanzia in un comportamento assillante e invasivo della vita del partner, mediante la reiterazione insistente di condotte intrusive nei suoi confronti che ne condizionano negativamente la vita quotidiana.

    – Violazione degli obblighi di assistenza familiare (Artt. 570 e 570 bis c.p.)

    – Maltrattamenti contro familiari e conviventi

    – Sottrazione di minorenni

    – Sottrazione di persone incapaci

    – Sottrazione internazionale;

    – Abuso dei mezzi di correzione

    Lo Studio, inoltre, è organizzato al fine di predisporre accordi pre-matrimoniali, convenzioni matrimoniali ed accordi in vista di separazione e divorzio.

    La separazione giudiziale é pronunciata dal Tribunale quando avvengano fatti tali da rendere impossibile la prosecuzione della convivenza o da recare grave pregiudizio all’educazione dei figli.

    La separazione giudiziale é pronunciata dal Tribunale quando avvengano fatti tali da rendere impossibile la prosecuzione della convivenza o da recare grave pregiudizio all’educazione dei figli.

    Il ricorso per separazione giudiziale instaura un vero e proprio contenzioso regolato dalle norme del codice di procedura civile.

    L’art. 151 c.c. stabilisce che il Giudice possa dichiarare, su richiesta di una delle parti, a quale tra i due coniugi sia addebitabile la separazione in ragione dei suoi comportamenti contrari ai doveri derivanti dal vincolo matrimoniale.

    Una delle conseguenze più rilevanti della pronuncia di addebito è l’obbligo a carico del coniuge ritenuto responsabile di corrispondere il mantenimento all’altro che non abbia redditi adeguati, quindi non solo quanto risulti necessario per il suo sostentamento ma anche quei redditi che consentano di mantenere un tenore di vita simile a quello sussistente durante la convivenza. Tuttavia, in assenza di redditi adeguati, il mantenimento dell’altro coniuge spetta anche quando non vi sia stata richiesta di addebito.

    Il ricorso per separazione giudiziale instaura un vero e proprio contenzioso regolato dalle norme del codice di procedura civile.

    L’art. 151 c.c. stabilisce che il Giudice possa dichiarare, su richiesta di una delle parti, a quale tra i due coniugi sia addebitabile la separazione in ragione dei suoi comportamenti contrari ai doveri derivanti dal vincolo matrimoniale.

    Una delle conseguenze più rilevanti della pronuncia di addebito è l’obbligo a carico del coniuge ritenuto responsabile di corrispondere il mantenimento all’altro che non abbia redditi adeguati, quindi non solo quanto risulti necessario per il suo sostentamento ma anche quei redditi che consentano di mantenere un tenore di vita simile a quello sussistente durante la convivenza.

    Tuttavia, in assenza di redditi adeguati, il mantenimento dell’altro coniuge spetta anche quando non vi sia stata richiesta di addebito.

    Al coniuge cui sia addebitata la separazione spetta, invece, esclusivamente il diritto agli alimenti, ossia il diritto di ottenere i redditi sufficienti a soddisfare i bisogni essenziali.

    La crisi della famiglia porta con sè una serie di problematiche delle più svariate da quelle chi riguardano l’affidamento e il mantenimento dei figli, a quelle che riguardano il diritto all’assegno di mantenimento del coniuge più debole, ai diritti comunque permanenti in capo al coniuge separato quali per esempio quello successori salvo casi eccezionali ,

    Inoltre va valutata la cessazione della comunione dei beni se regime patrimoniale scelto dalla coppia, l’eventuale diritto alla pensione di reversibilità del coniuge superstite anche in caso di successive nozze ed altro.

    In qualità di matrimonialista, l’Avvocato Sergio Armaroli possiede una consolidata esperienza nella delicata materia dei rapporti di coniugio, quali separazioni, divorzi, convivenza, matrimonio, adozione ed altre questioni di diritto di famiglia, materia in cui è esperto l’avvocato Sergio Armaroli potrà fornirvi ogni supporto per la migliore tutela dei diritti delle parti in causa.

    I singoli casi vengono trattati con l’attenzione alla persona e la delicatezza che la materia richiede, cosicché i diritti dei coniugi siano fatti valere adeguatamente, e si giunga prontamente, e con il minore trauma possibile, specie in presenza di figli minori, ad una composizione della controversia e/o ad una celere definizione giudiziaria della stessa.

    La procedura per la separazione consensuale è particolarmente agevole.

    Essa presuppone, tuttavia, la previa conciliazione e accordo dei coniugi su tutte le questioni legali che detta separazione implica.

    In questo, lo Studio dell’avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli può fornire l’assistenza che deriva dalla propria provata esperienza.

    Una volta raggiunto un accordo su tutte le clausole, è possibile presentare il ricorso in Tribunale.

    L’avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli per attività di consulenza, assistenza e redazione dei ricorsi, nonché per la presa in carico globale dei propri assistiti lungo tutto l’iter processuale sino alla compiuta separazione/divorzio; inoltre, è esperta di problemi relativi al diritto di famiglia, quali ad esempio: determinazione e richiesta assegno mantenimento; convivenza more uxorio (situazione di fatto con caratteristiche di stabilità simili a quelle del matrimonio) e assegnazione casa coniugale.

    Pertanto sarà possibile, rivolgendosi allo studio, affrontare le problematiche:

    Separazioni consensuali o giudiziali che prevedano l’affido condiviso o in via eccezionale l’affidamento esclusivo dei figli minori con attenzione al mantenimento sia per la prole che eventualmente per il coniuge;

    Divorzio consensuale o giudiziale con particolare attenzione alla problematica riguardante l’assegno divorziale ed ovviamente il mantenimento dei figli minori e non autosufficienti ;

    Modifica delle condizioni di separazione o divorzio proponibili in qualsiasi momento ci siano le condizioni di legge;

    Consulenza patrimoniale e fiscale anche con l’ausilio di professionisti e tecnici dello studio.

  • Tempi della separazione consensuale senza Tribunale con negoziazione assistita: dalla sottoscrizione dell’accordo in studio la procedura si completa mediamente in 15-20 giorni complessivi, con l’invio dell’atto di separazione al Comune di celebrazione del matrimonio per la trascrizione definitiva.

  • Tempi della separazione consensuale in Tribunale: i tempi per ottenere l’omologa della separazione dipendono dal Tribunale a cui ci si rivolge (di regola quello dell’ultima residenza comune dei coniugi). Presso i Tribunali dei più grandi distretti giudiziari (come Milano e Roma) l’udienza di comparizione viene fissata normalmente entro 3-4 mesi dal deposito della domanda, mentre presso i Tribunali più piccoli i tempi spesso si riducono a 2 mesi, e talora anche meno. L’omologa della separazione viene concessa entro un mese dall’udienza di comparizione dei coniugi.

  • avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

SEPARAZIONI BOLOGNA DIVORZI BOLOGNA SEPARAZIONI PROVINCIA DI BOLOGNA
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

Lo studio ha accumulato una esperienza invidiabile in particolare nella redazione di:

  • ricorsi per separazione personale dei coniugi, consensuale o giudiziale;
  • ricorsi per divorzio, congiunto o contenzioso;
  • ricorsi per la modifica delle condizioni di separazione e/o di divorzio;
  • ricorsi per affidamento dei figli minori, modifica delle condizioni economiche e di visita;
  • problematiche riguardanti figli naturali, nati cioè da genitori conviventi

In Italia esistono infatti due istituti molto diversi tra loro anche se molte persone tendono a confonderli: la separazione ed il divorzio. Per l’appunto la separazione è quell’istituto che permette ai coniugi in crisi di:

  • cessare la convivenza, andare ognuno per la propria strada, iniziando anche altre convivenze e relazioni venendo meno l’obbligo di fedeltà;
  • sciogliere la comunione legale dei beni, anche se lo status di coniuge resta tale essendo il vincolo coniugale solo affievolito.
  • Conservazione del vincolo di solidarietà e dello status di coniugi fino al divorzio.

Il divorzio invece è la cessazione degli effetti civili del matrimonio ed è la fase successiva alla separazione con la quale il matrimonio non produce più alcun tipo di effetto. Va rilevato che, con il divorzio, il coniuge superstite conserva il diritto alla pensione di reversibilità sia che abbia un assegno di mantenimento che nei casi di separazione giudiziale con addebito.

  • Con riferimento ad esso,l’avvocato Sergio Armaroli in modo particolare di:

  • Come si procede :

  • La prima domanda, se sono presenti entrambi i coniugi, è volta a comprendere se vi è possibilità di conciliazione proponendo nel caso diversi strumenti (percorsi terapeutici, colloqui in presenza dell’avvocato matrimonialista…) per accompagnare i coniugi verso un nuovo equilibrio.

  • In caso questo non sia possibile si delineano due opzioni:

  • Se vi è accordo si procede ad una separazione consensuale

  • Se non vi è accordo si procede ad una separazione giudiziale

  1. In caso di impossibilità ad addivenire ad un accordo sui punti principali (mantenimento, assegnazione della casa coniugale, ecc.) si procede con la separazione giudiziale in cui il giudice non si limita a omologare le decisioni delle parti come nella consensuale, bensì prende parte attiva al processo decisionale. La legge sull’affidamento condiviso, quindi, sulla carta costituisce insomma una vera rivoluzione copernicana, poiché manda in pensione il concetto di ruolo predominante della madre e stabilisce la regola della bi-genitorialità, anche dopo la crisi della coppia.
  1. Per effetto della separazione personale dei genitori, non consegue necessariamente, come nella precedente disciplina, la separazione di uno dei genitori dai figli, affinchè il fallimento come coppia non comporti necessariamente il fallimento come genitori.
  2. La nuova legge, sulla scorta dell’esperienza maturata in molti paesi europei, prevede, infatti, come regola standard e di partenza, l’affidamento dei figli ad entrambi i genitori, anche se il giudice, con parere motivato, può ancora disporre l’affido esclusivo ad uno di essi.
  1. In questo caso alla prima udienza saranno presi i provvedimenti cosiddetti presidenziali che sono provvisori ed atti a disciplinare le situazioni più urgenti; i provvedimenti presidenziali spesso restano in vigore fino alla conclusione del giudizio e quindi all’emissione della sentenza di separazione.
  2. La separazione ha come effetto lo scioglimento della comunione legale dei beni, cessano gli obblighi di fedeltà e di coabitazione.
  3. Ulteriori effetti scaturiti dal matrimonio permangono, ma sono limitati e disciplinati in modo specifico: dovere di contribuire alle necessità della famiglia, dovere di mantenere il coniuge più debole e dovere di mantenere, educare ed istruire i figli, diritto alla successione mortis causa.

Le conseguenze della separazione

Un esperto avvocato matrimonialista non lavora pensando che il separarsi, il divorziare o qualsiasi altra vicenda legata alla crisi della famiglia si risolvano nel momento in cui il tribunale emana la propria sentenza. Se un accordo o una sentenza non sono curati nel minimo dettaglio e non sono in grado di anticipare e regolare ogni occasione futura di conflitto, semplicemente non funzionano e lasciano la coppia alla ricerca di una soluzione alle incomprensioni di ogni giorno.

Un avvocato Separazioni Bologna deve tenersi costantemente aggiornato sul diritto di famiglia e sulle novita’ giurisprudenziali

in questo articolo cerchero’ di illustrare le tematiche del diritto di famiglia con e molteplici complessita’, dovute anche a molteplici interpretazioni giurisiprudenziali

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

vi chiederete cosa fanno gli avvocati esperti in diritto di famiglia bologna, ebbene provo ad illustrarvelo

L’avvocato famigliarista Bologna tratta consulenza ed assistenza legale per tutte le problematiche riguardanti il Diritto di Famiglia (separazioni, divorzi, nullità e annullamento del matrimonio, affidamento dei figli, mantenimento della prole e del coniuge debole, assegnazione della casa coniugale, spartizione del patrimonio, riconoscimento di paternità, tutela dei minori, tutele, interdizioni e curatele, questioni ereditarie, successioni, donazioni, trust e patto di famiglia, diritti dei conviventi) con particolare attenzione al regime patrimoniale della famiglia (questioni patrimoniali e tutela patrimoniale nella separazione e divorzio).

avvocato esperto convivenze
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

DIVORZIO BREVE

Trascorso il termine di 6 mesi in caso di separazione consensuale o un anno dalla separazione giudiziale i coniugi possono chiedere lo scioglimento del matrimonio e procedere quindi con il divorzio.
il procedimento viene avviato dai coniugi separati in maniera consensuale. Essi devono raggiungere l’accordo su tutte le condizioni dello scioglimento del matrimonio.

In particolare sull’affidamento e il mantenimento dei figli, sul mantenimento o meno del coniuge più debole, sull’assegnazione della casa coniugale e sulla spartizione dei beni comuni.

Il divorzio diviene dunque consensuale e comporta molti vantaggi per le coppie di coniugi: è meno costoso, più rapido e quindi meno traumatico per i coniugi e per i figli.

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

Separazioni
La separazione coniugale comporta, per così dire, un “allentamento” del vincolo coniugale, dato dal fatto che i coniugi vengono autorizzati dal Giudice a vivere separati. Il vincolo coniugale continua ad esistere sino a quando non intervenga una sentenza di divorzio. La separazione consensuale consiste in un accordo fra i coniugi su tutte le condizioni attinenti la separazione, che diventa efficace con l’emanazione di un decreto (cd. di omologazione) del Tribunale.

Dal punto di vista procedurale, la legge prevede che, una volta trovato l’accordo, i coniugi, per il tramite di un unico difensore o degli avvocati che li hanno assistiti (i coniugi possono decidere di farsi assistere in maniera comune o meno), devono presentare un ricorso presso il Tribunale del luogo dell’ultima residenza comune .

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

Cosa succede una volta ricevuto il ricorso?

il Presidente del Tribunale fissa con decreto la data dell’udienza innanzi a sé, alla quale devono necessariamente comparire i coniugi personalmente, assistiti dai propri difensori o dal proprio difensore comune.
All’udienza, il Presidente (o un Giudice da lui delegato) tenta in” la riconciliazione delle parti e, in caso di insuccesso, redige il verbale di udienza il quale attesta che la coppia è decisa a separarsi e riporta il contenuto dell’accordo raggiunto dai coniugi.

avvocato per separazione
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

tra gli avvocati esperti in diritto di famiglia bologna vi è l’avvocato Sergio Armaroli avvocato tenace, che continuamente studia gli aggiornamenti della materia, aggiornamenti continui, data la mole di giurisprudenza in materia ,

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna opera nel campo del diritto di famiglia e minorile, una materia specifica e specialistica, che regolamenta le diverse situazioni in cui la persona umana può trovarsi nel corso della vita. I servizi svolti sono altamente professionali e, appartenendo ad un ambito di intervento specialistico e complesso, richiedono specifiche conoscenze tecniche e competenze professionali.

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna
avvocati esperti in diritto di famiglia bologna

Lo Studio avvocato esperto in diritto di famiglia bologna offre una specifica preparazione riguardante il diritto di famiglia a Bologna:

separazioni e divorzi, sia consensuali che giudiziali, con specifica attenzione per i rapporti personali e patrimoniali tra i coniugi, e a tutela dei figli minori

famiglie di fatto-

Avvocati esperti in Separazione e Divorzio nella provincia di Bologna

DIVORZIO BOLOGNA Consulenza Legale per Separazione e Divorzio a Bologna

Avvocato divorzista a Bologna-divorzio Bologna- –SERGIO ARMAROLI ESPERTO | Separazione

Diritto di Famiglia. Divorzio Bologna L’avvocato Sergio Armaroli si occupa in prevalenza di diritto di famiglia, separazione, divorzio, affidamento dei figli ed altre controversie afferenti la sfera familiare.

avvocati esperti in diritto di famiglia bologna Offro assistenza e consulenza Divorzio Bologna mirata all’individuazione delle soluzioni migliori per la risoluzione dei conflitti, ricercando la strategia più idonea a risolvere i problemi di coppia

  • separazione giudiziale
  • separazione consensuale
  • divorzio
  • nullità annullamento matrimonio
  • modifica alla condizioni di separazione e divorzio
  • controversie relative alle convivenze more uxorio
  • ordini di protezione allontanamento del coniuge eo del figlio
  • tutela frequentazione nonni zii
  • accordi di convivenza
  • famiglia di fatto e convivenze: le possibili tutele dei partner non sposati
  • accordi matrimoniali

separazione frequentazione nuovo compagno, abbandono tetto coniugale 2019, ricorso separazione giudiziale abbandono tetto coniugale, disaccordo genitori giudice tutelare, disconoscimento paternità cognome, spese straordinarie figli mensa scolastica, avvocato divorzista bologna, calcolo assegno mantenimento figli coppie di fatto, esempio calendario affido condiviso, calendario visite genitori separati, abbandono del tetto coniugale 2017 esiste ancora

, cassazione civile, spese straordinarie figli festa di compleanno, figli di separati e nuovi compagni, figli di separati e nuovi compagni, la mensa scolastica è compresa nell’assegno di mantenimento, affido condiviso calendario visite, abbandono tetto coniugale con figli minorenni 2019, figli di separati e nuovi compagni, atto di precetto su ordinanza presidenziale, causale bonifico mantenimento figli, la mensa scolastica è compresa nell’assegno di mantenimento, affido condiviso calendario visite, avvocato successione, diritti del padre naturale non convivente, avvocato separazioni bologna, determinazione assegno mantenimento figli, abbandono tetto coniugale conseguenze, adozione nazionale età dei genitori, tempi divorzio dopo separazione giudizialemantenimento figli genitori non sposati competenza, 1abbandono tetto coniugale con figli minorenni, diritto di visita figli maggiorenni, avvocato successione, separazione conviventi con figli 2019, adozione nazionale età dei genitori, determinazione assegno mantenimento figli

AFFIDO CONDIVISO,avvocato per separazioni, avvocato per separazioni Calderara Di Reno Minerbio Camugnano Molinella Separazione consensuale, avvocato per separazioni Casalecchio Di Reno Monghidoro Faenza Casalfiumanese Monte San Pietro Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castel D’Aiano Monterenzio Lugo Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castel Del Rio Monteveglio Massalombarda Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castel Di Casio Monzuno Ravenna Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castel Maggiore Mordano Riolo Terme Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castel San Pietro Terme (Bo) Ozzano Dell’Emilia Castelguelfo Di Bologna Pianoro Castello D’Argile Pieve Di Cento Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castello Di Serravalle Porretta Terme Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castenaso Sala Bolognese Separazione consensuale, avvocato per separazioni Castiglione Dei Pepoli San Benedetto Val Di Sambro Separazione consensuale, avvocato per separazioni Crespellano San Giovanni in Persiceto Dozza San Giorgio Di Piano Separazione consensuale, avvocato per separazioni Fontanelice San Lazzaro Di Savena Separazione consensuale, avvocato per separazioni Gaggio Montano San Pietro In Casale Separazione consensuale, avvocato per separazioni Galliera Sasso Marconi Separazione consensuale, avvocato per separazioni Granaglione Savigno Separazione consensuale, avvocato per separazioni Granarolo Dell’Emilia Vergato Separazione consensuale,avvocato per separazioni Grizzana Tossignano Separazione consensuale, avvocato per separazioni Zola Predosa Separazione consensuale, Budrio Medicina Castel Bolognese Separazione consensuale, divorzio congiunto divorzio giudiziale, s

[wpforms id=”21592″ title=”true” description=”true”]